Un dehors privato
progetto
stato di fatto
È stato eliminato il serramento della porta tra la prima stanza e il soggiorno in modo da lasciare sempre aperta la prospettiva verso il giardino interno.

La cucina, che prima si apriva solo sull'ingresso,
 trae vantaggio dalla nuova apertura verso il soggiorno con vista sul dehors.
Due cose hanno fatto innamorare la proprietaria di questa casa degli anni 40: un pavimento originale ben conservato in cementine e un cortile con giardino privato tutto per sé, quest'ultimo davvero raro in una città come Milano.

Il taglio di questo bilocale presenta qualche difficoltà: la porta d'ingresso dà accesso al primo locale finestrato, che guarda verso il cortile comune e che bisogna attraversare diagonalmente per entrare nella seconda stanza, quella che dà sul giardino, verso sud.

Si è scelto di spostare il soggiorno in questa seconda stanza in modo che possa godere
del respiro dello spazio a giardino e di disimpegnare la zona notte dall'ingresso portandola su di un soppalco, al di sotto del quale è stata ricavata una zona guardaroba aperta verso l'ingresso.

©️ Fabia Ponte di Pino architetto
Sandra Varisco architetto
BACK
42 mq
ARCHIMOON
MOON
FOTOGALLERY
CONTATTI
SERVIZI
CHI SIAMO
Fabia Ponte di Pino architetto
HOME
Sandra Varisco architetto